Electrified desires

.

.

.

.

.

ELECTRIFIED DESIRES

.

we don’t cut the cuticles

that leave their heads in our electrified desires

as ticks do

we don’t even trim the nails

to have them under control behind the bars

of the computer keyboard

we don’t even file them to protect ourselves from scratching

while we write down the passwords

with which we enter

the three gates of our single cell

in which we are keeping our freedom so passionately

just for ourselves

we are alone – in between the automatic electronic messages

whose endings are all the same

and the life that keeps failing to begin

.

.

.

DESIDERI ELETTRIFICATI

.

non tagliamo le cuticole

che lasciano la testa

nei nostri desideri elettrizzati

come fanno le zecche

non tagliamo nemmeno le unghie

per averle sotto controllo

dietro le sbarre della tastiera del computer

non le limiamo nemmeno

per proteggerci dai graffi

mentre annotiamo le password

con cui entriamo nei tre cancelli

della nostra unica cella

in cui custodiamo così appassionatamente

la nostra libertà solo per noi stessi

siamo soli – tra i messaggi elettronici automatici

– i cui esiti sono tutti uguali –

e la vita che continua a non iniziare.

.

.

.

Traduzione dall’inglese a cura di Claudia Piccinno.

Altri inediti dell’Autrice sono disponibili su menabonline.

2 thoughts on “Electrified desires

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...