insipienza

Dirimpetto

a tutta la verità negata

a quel che sono

e a quel che sono stata

frantumo

il ritornello delle tue parole dure.

Non sono gli errori nascosti nei cespugli

che flagellano le caviglie,

né gli amori immolati al tuo altare

a segnare la mia insipienza.

Un solo tagliente riflesso,

un grumo di polvere

sollevata dal tappeto

è sufficiente perché incida

di netto il diritto

di sollevare la mano

per esistere.

[I.P., 27/7/2020]

13 thoughts on “insipienza

  1. Ivanna ha un dono. Quando scrive riesce esattamente a trasmettere il momento coinvolgendo tutti e 5 i sensi. E dato che le donne ne hanno un sesto (e un settimo forse), lo descriverei, ma mi pare riduttivo, come la somma dei cinque. Non si tratta di sapere che cosa ha ispirato i versi. Lei ti impone la sua “visione” e te la presenta in poesia senza fronzoli poetici, nuda e cruda, prendere o lasciare.  Bellezza e dolore. 

  2. Per Ivanna

    Non capirsi è terribile
    non capirsi e abbracciarsi,
    ma benché sembri strano,
    è altrettanto terribile
    capirsi totalmente.

    In un modo o nell’altro ci feriamo.
    Ed io, precocemente illuminato,
    la tenera tua anima non voglio
    mortificare con l’incomprensione,
    né con la comprensione uccidere.

    Evgenij Aleksandrovič Evtušenko

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...