il rumore del silenzio

Rumore bianco

scrivo cose di cui pentirmi
per poi non ricordarmele più.
muoio e rinasco ogni giorno
di me nessuna traccia.
sono al tramonto
ombre lunghe inclinate
e poi notti affollate
in cui dita sottili danzano
il rumore del silenzio.

Advertisements

8 thoughts on “il rumore del silenzio

    • A volte sembra che niente abbia più senso. Soprattutto le tue parole. Inutili, circolari, vane. Vuote loro, senza senso il tuo girare su te stesso, la mente assorbita dal rumore bianco del silenzio. Tu fermo a fissare lo sfarfallio dello schermo di un vecchio televisore a tubo catodico. Ti senti stupido. Ed è stupido anche cercare parole per dirlo, in fondo. Questo ho fatto. Ma non posso farci niente.
      Cos’è la poesia?
      Un giorno trovi senso in quello che scrivi, un altro il vuoto assoluto. E te ne dimentichi immediatamente. Ogni giorno costruisci e distruggi senza trovare risposte definitive alle tue domande, alle lotte notturne con i tuoi demoni. E ciononostante in quel rumore bianco torni a naufragare.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s