Pioggia nella tua mano

sdr

 

Sai
io sono
come una goccia di pioggia
cado dove capita
scorro
indifesa
sul palmo della tua mano
mi frammento
nel labirinto delle linee
scendo come una piccola cascata
dal monte di Venere
ti bagno il destino
e la felicità
tu mi avresti chiusa tra le dita
ma mi hai perso
tra il cuore e la testa.

[Lei, 7/11/2018]

Annunci

8 thoughts on “Pioggia nella tua mano

  1. Come altre volte, mi piace dare eco a certe parole. Alla corrispondenza, alle contaminazioni. Alla celebrazione dell’autunno che in questi giorni pervade di colori e profumi la rete. Muove poesia. E non solo.
    Parole che mi arrivano come un dono, che non voglio tenere solo per me.

  2. Bellissima. E mi sorgono spontanee due osservazioni.

    La prima. Lei te la sei lasciata sfuggire, non si fa, una che scrive una poesia così si tiene stretta, a costo di far piovere all’infinito. La seconda. Se non ti fosse sfuggita non avrebbe scritto, forse, questi versi. Tertium non datur, come si dice. 

    “To be, or not to be, that is the question:

    Whether ‘tis nobler in the mind to suffer

    The slings and arrows of outrageous fortune,

    Or to take arms against a sea of troubles

    And by opposing end them…”

    • Meraviglioso Shakespeare…
      (ma quante ne sa?!)

      Non ho voglia di pormi domande e cercare risposte (l’amore ne ha mai date?), ma trascrivo qui una mia che non c’entra niente, ma mi vien voglia di rileggere:

      LEGGENDO SHAKESPEARE

      “L’amore è una nebbia formata dal vapore dei
      sospiri: purificato, diventa un fuoco sfavillan-te
      negli occhi degli amanti; agitato, un mare nutrito dalle loro lacrime.”

      “Chissà perché m’hanno fatta senza tette?” Sbuffa, dopo l’amore.
      Sorrido, provo tenerezza.
      Parliamo un po’, il viso irrorato dal piacere.
      “C’è ancora da bere?” Chiede a un tratto.
      Mi sporgo dal letto e recupero la bottiglia.
      Ne prendo un sorso e gliela do.
      Lei si solleva dal materasso.
      Tiene un lembo di lenzuolo sul petto.
      La guardo bere, poi apro il libro
      e ricomincio a leggere.
      “L’amore è…”
      Un bacio ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...