Onde

(come amici d’infanzia)

Onde anomale, feroci
attraversano il mio cuore
e si riversano nella mia anima
preda
di un umore incostante.

Penso al mio scrivere.
Lettera infinita
ad un solo corrispondente.

Ti prego
sii sempre per me
come l’amico d’infanzia.

[I.P., 12/9/2017]

ivanna onda

(I.P., onde)

Annunci

7 thoughts on “Onde

    • Vivere nel reale, nel gesto. Essere presenza.
      E poi durare, rifulgere, moltiplicare il sentire attraverso la parola scritta.
      Condividerla, farne pane quotidiano, cifra, lenzuolo, passo di danza.
      E sentire di nuovo, sentirsi, di pelle e respiro. Toccare nell’intimo, valicando ogni distanza.
      Espandere emozioni in cerchi concentrici, riflessi.
      Essere due in uno. Leggersi. Sovrascriversi. Capirsi. Sapersi.
      E perdersi. Dolcemente.
      Tutto questo è poesia.
      Quanto basta.

      • E c’è un rasserenante, rassicurante senso di confidenza nel sentire per l’altro una prossimità che appartiene al prima, al dall’inizio.
        E’ come un legame di sangue. Che si vorrebbe perpetuare, per sempre.
        E’ una duplice prospettiva. Un’anima allo specchio. Che spogliandosi, ritrova le proprie origini. Auspicando un sodalizio senza fine. Con se stessa, con chi la vede, la sente. E ne fa parte.

    • Ciao Ale! Ben tornata!
      (un po’ che non ti si vedeva…)
      Sì – interpreto la tua nota – l’amicizia, in questa serie di poesie dedicate alla relazione e all’introspezione può spiazzare. Ma non troppo. Il testo in questo caso fa riferimento a quel rapporto elitario di profonda conoscenza e amicizia (“come amici d’infanzia”) che si può instaurare in una coppia, in una relazione e che può sopravvivere alla relazione stessa. Qualsiasi cosa succeda, ingenerata dalle onde dell’instabilità, dell’indecisione o dell’insicurezza, del tormento o dell’angoscia… anche se il rapporto, la relazione di coppia potrà naufragare, l’auspicio è che quel profondo, intimo, condividere e sentire, affrancato da un forse troppo esigente sentimento di appartenenza e dal vincolo della progettualità, possa durare comunque e per sempre…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...