Illusioni

Il suo viso era pieno, giovane e liscio, con una striscia di pelo intorno alla bocca, a scimmiottare una ruga, un qualche spessore del volto.
Lei lo guardò incuriosita.
Attratta – pensò lui, che da dietro gli occhiali scuri la scrutò ammirato.
Era bella, straniera, forse una modella.
Continuò a fissarla, sicuro di non essere visto, godendosi la lusinga di un nuovo sguardo d’attenzione. Dovuto forse al viola della montatura dei suoi occhiali o, più probabilmente, al fatto che li portasse anche lì, sotto terra, in metropolitana.
Ma in quel momento il suo giovane cuore, gonfio di vita, non poteva essere sfiorato da un simile dubbio.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s